Piano di Sorrento (NA), CasaPound contro l’abbandono della scuola “Ex capoluogo Ferdinando Gargiulo”

PIANO DI SORRENTO, 26 OTTOBRE 2017 – “Giù le mani dalla scuola”; così recita uno striscione affisso nella notte dai militanti di CasaPound, all’esterno della scuola ex capoluogo Ferdinando Gargiulo di Piano di Sorrento, chiusa da anni; numerosissime le locandine affisse nell’area circostante e all’esterno degli altri plessi scolastici, spiegando i motivi della protesta.

“È dal 2008 che la scuola elementare di via Carlo Amalfi è chiusa, a seguito di una verifica statica da cui emersero criticità che ne determinarono la chiusura – dichiara Tommaso Guarracino, responsabile del nucleo locale di CasaPound – e da allora resta in uno stato di abbandono, nonostante nel 2015, a seguito di un concorso di progettazione, fuori di essa resti in bella mostra un progetto per la ristrutturazione e l’ammodernamento del plesso; progetto che mai ha avuto inizio, e che sembra al momento accantonato, nonostante Piano di Sorrento necessiti di un adeguamento sia logistico che strutturale delle sue scuole (elementari e medie), situazione che costringe gli studenti dislocati in vari plessi a volte troppo grandi, a volte fatiscenti, ma soprattutto nessuno dei quali che risponda alle norme antisismiche”.

“Mentre a via Carlo Amalfi potrebbe prendere vita un nuovo plesso scolastico moderno, funzionale e centrale, capace di incorporare sia le scuole elementari che medie – continua Guarracino – sembrerebbe prevalere un forte interesse da parte di privati, intenzionati a rilevare l’immobile per crearne strutture private, ipotesi che trova spazio anche nel programma elettorale del sindaco in carica Vincenzo Iaccarino, il quale riportava l’eventualità di una vendita qualora non si fossero trovati i fondi necessari per il rifacimento del plesso”.

“Riteniamo inaccettabile questa ipotesi – conclude Guarracino – in quanto Piano di Sorrento necessita di strutture scolastiche moderne e funzionali, ed è certo compito di questa amministrazione reperire i fondi necessari per tale scopo, piuttosto che cedere alla tentazione di far cassa, assecondando gli interessi di qualche speculatore intenzionato più a interessi propri e non al bene comune”.Piano_giùmanidascuola_flyer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...